L’Esperanto è lo strumento preferito di espressione artistica per molti scrittori. Geoffrey Sutton, nella sua, in inglese,”Concise Encyclopedia of the Original Literature of Esperanto” (Enciclopedia Concisa della Letteratura Originale dell’Esperanto), ha constatato:

“Già da un po’ tempo, si può dire che l’Esperanto va studiato anche solo per conoscere la sua letteratura originale.”

 

Panoramica della letteratura

Per incominciare ad avere una panoramica, raccomandiamo il lavoro “Historio de la Esperanta Literaturo” (Storia della Letteratura esperantista) di Carlo Minnaja e Giorgio Silfer. C’è anche un breve articolo su Vikipedio.

Per gli studenti

Prova il racconto La teorio Nakamura , che contemporaneamente è un corso di lingua. Anche Gerda malaperis (Gerda è sparita) è adatto sia come novella che come corso. Poi leggi ad esempio Fajron sentas mi interne (Sento un fuoco dentro) , e il famoso Vojaĝo en Esperanto-lando (Viaggio nella terra dell’Esperanto) del russo, ora cittadino americano, Boris Kolker.

Aspetti interessanti

Tibor Sekelj è un geografo e giornalista che ha viaggiato attraverso tutti i continenti; Vasilij Eroŝenko era un russo non vedente che ha creato scuole per ciechi in Giappone e in Cina – e anche un racconto affascinante. Lo svizzero Edmond Privat ha scritto storia e politica, compreso libri sul suo amico e compagno di viaggi Mahatma Gandhi.

Impressioni da tutto il mondo

Se vuoi avere un’impressione sulle letterature delle altre parti del mondo, prova l’antologia cinese, l’antologia scozzese, quella slovacca e similari. Quasi tutti i capolavori della letteratura mondiale sono stati tradotti in Esperanto, di solito con altissima qualità.

Poesia

L’Esperanto è particolarmente adatto per scrivere poesie. Scopri ad esempio lo scozzese William Auld, che è stato tre volte candidato al Premio Nobel, o l’islandese Baldur Ragnarsson e la britannica Marjorie Boulton, i quali ugualmente hanno ricevuto quella candidatura.
Altri grandi poeti sono gli ungheresi Kálmán Kalocsay e Julio Baghy, il catalano Abel Montagut, lo spagnolo Jorge Camacho, i russi Mikaelo Bronŝtejn e Eŭgeno Miĥalski, il cinese Mao Zifu, il maltese Carmel Mallia.

Prosa

C’è abbondanza di raccolte di novelle, romanzi, saggi. Autori considerevoli sono, ad esempio, l’australiano Trevor Steele, l’ungherese István Nemere, il portoghese Manuel de Seabra, la croata Spomenka Štimec, il francese Gaston Waringhien, il giapponese Miyamoto Masao.

Acquista i libri in Esperanto nel negozio in rete dell’UEA o durante un evento di Esperanto.